Condividi 

AKKUARIA
Presentazione
Statuto
Scrivi


LE NUOVE SEZIONI

associazioneakkuaria.it

 

NUOVA HOME

News

Akkuaria Libri
Akkuaria Archivio

Affari sociali

Ambiente

Ambiente Archivio

Arte contemporanea
Arti visive

Articoli
Catania
Concorsi letterari

Cultura

Donne magiche
Eventi

Interviste

Opera Lirica

Opera Lirica archivio

Recensioni

Salute e Benessere

Solidarietà

Spazio Donna

Sport

Teatro

 

Akkuaria sostiene

la causa di

Carmelo Musumeci

 

Le copertine di Giorgio De Cesario


Associazioni

AICS Sett. Cultura
25 Novembre
• Arstist &Creatives
• Biodanza Sicilia
• Bottega Attori


 


 

Australia
Brasile
Canada
Croazia
Galles
Indonesia
Perù
Romania
Russia

Opere web

Labirinto
Louise Brooks
Jean Vigo
• Amnesie di Eros
In punta di piedi
Pudore
Il Profeta

 

AKKUARIA LIBRI

Narrativa
Poesia
Danza
Saggistica
Teatro
Antologie
Mistero/Giallo/Noir
Fantasy
Fantascienza

Narrativa Ragazzi

Concorsi letterari


 

I SOCI DI AKKUARIA

AD HONOREM
Angelo D'Arrigo 
• Antonio Corsaro
Ben. Macaronio
Emilio Ambra
Francesco Sgroi
Gaetano Cuozzo
Giovanni Buzi
Luisa Saggese
Pino Amatiello


AUTORI DI AKKUARIA
Alberto d'Anna
Alberto De Venezia
Andrea Michetti
Alessandra Felli
Alessandro Scardaci
Angela Agnello
Anna Falcone
• Annalena Purpura
• Annamaria Locatelli
• Antonella Cavallo
Antonia Belvedere
Antonio Ragone
Antonio Greco
• Arnaldo Citterio
• Augusto Monachesi
• Basilio Elio Antoci
• Beatrice Gradassa
• Bojana Bratic
• Bruna Mainardi
• Carlo Barbera
Claudio Cerronis
Cristina Lanaro
• Daniele Brinzaglia
• Danilo Caccamese
• Dora Millaci
D. Silvia Corbellini
• Elena Gioia
• Elio Distefano
Elisabetta Sabato
• Emilia Ramorini
• Enrico Violet
• Erberto Accinni
• Erre Estès
• Fabio Ognibene
• Fátima R.P. García
Francesco De Chiara
• Francesco Giordano
Franco A. Formica
• Franco Zarpellon
• Gabriella Pison
• Gabriella Rossitto
Giovanna Cataliotti
• Gianni D'Amico
• Gigi Leone
Giorgio Russello
Giovanni Coppola
Giovanni Tomei
Giulio Maffii
• Giuseppe Lucca
Ilaria Ferramosca 
Ilaria Sandei
• Ivano Bersini
• Klem D'Avino
• Laura Rapicavoli
• Laura e Federica
• Luca Pirola
• Manlio Raineri
• Maria Romano
• Marilena Sbriglione
• Mariella Mulas
• Mariella Sudano
Marina Donadi
• Massimo Triolo
• Micaela Balice
Miette Mineo
• Milly Nale
• Paola Broggi
Patrizia Marcenò
• Peter Pietra
• Pierluigi D'Agostino
Pippo Nasca
• Paolo Tortorici
• Pasquale Di Fronzo
Ronnie M. Popper
Sabrina Lagoteta
• Salvatore Valenti
• Salvatore Zampone
Santino Mirabella
• Selene Ballerini
• Serena Polizzi
• Sergio Belfiore
• Sergio De Angelis
• Severino Proietti
• Sofia Celadon
• Sole
• Sonja Radaelli
• Tino La Vecchia
Tommaso Mondelli

• Ubaldo De Robertis
• Valeria Battiato
• Venerando Rosso
• Vera Ambra
• Vittoria Fedele
• Vittorio Frau
Vittorio Rainone

AAA4IM006505.JPG

Le biblioteche di Akkuaria 

Biblioteca Museo

E. Greco Catania

 

  

CONCORSO LETTERARIO

Terza edizione
Concorso Internazionale di Poesia a tema libero

 “Premio Antonio Corsaro”

 

Scadenza per la presentazione delle opere: 15 giugno 2015

 

L’Associazione Akkuaria in occasione del ventennale della scomparsa di padre Antonio Corsaro (18 agosto del 1995) – prete scomodo, saggista e poeta di livello internazionale, che prediligeva gli umili, i poveri ma anche gli artisti e letterati – indice la terza edizione del Concorso Internazionale di Poesia a tema libero “Premio Antonio Corsaro”
La premiazione si svolgere nel mese di Settembre 2015 nell’ambito del Buk festival letterario che si svolgerà a Catania presso i locali del Palazzo della Cultura.

Vai al Bando

Don Antonio Corsaro prete scomodo o prete di Dio

Antonio Corsaro, battezzato con il nome di Antonino, nasce a Camporotondo Etneo in provincia di Catania il 5 novembre del 1909. Una parte del territorio di questo piccolo paese nel corso dei secoli è stato sepolto dalle colate laviche dell’Etna.

La mano sapiente della civiltà contadina ha strappato parte di queste “sciare” laviche, coltivandole a frutteto ma sopratutto a fichidindia, vigneto, uliveto, traendone marmellata e mostarda, ottimo vino ed olio. Le colate laviche hanno formato dei monumenti naturali, ve ne uno grandioso con un altezza di circa 15 metri ed un basamento con una circonferenza di circa 20 metri assomigliante al monumento di un antico guerriero con elmo, un altro molto più piccolo assomigliante ad un cane accovacciato. Leggi tutto

I PROSSIMI APPUNTAMENTI CON AKKUARIA

Omaggio a Geza Kertèsz: l’Eroe Rossazzurro

Catania Domenica 21 Giugno 2015 ore 10.30, presso i locali del Circolo Vincenzo Paternò Tedeschi – Via della Paglia 5, nell’ambito delle iniziative della rassegna “Le giornate della memoria – 24 maggio 1915 – 25 aprile 1945 due guerre in un trentennio” l’associazione Akkuaria e il Circolo Culturale V. Paternò Tedeschi, hanno organizzato un incontro dedicato al ricordo di Geza Kertèsz.

Non potevamo fare a meno di raccontare una storia “particolare” che – per quel che ci riguarda – inizia a Catania parte da Catania e si conclude a Budapest il 6 febbraio 1945, un giorno in cui l’Europa – che vive le ultime settimane del secondo conflitto mondiale, dalla Gestapo viene ucciso un uomo per aver salvato degli ebrei e dei partigiani . L’Eroe in questione è Geza Kertèsz. Il suo nome è tutt’oggi noto tra i tifosi del Catania perché dieci anni prima della sua scomparsa, era stato un valente allenatore della squadra rossazzurra - afferma Vera Ambra, ideatrice e promotrice dell’iniziativa che ha preso il via lo scoso 23 maggio e che proseguirà fino al 2018 (centenario della fine dellaGrance Guerra).

Per ricordare il suo valore umano e sportivo sono stati ancora i suo tifosi a fondare il “Comitato pro Géza Kertész” e non solo per ricordare i giusti meriti che lo hanno condotto a portare la squadra rossazzurra ai primi successi nazionali ma per motivare l’Amministrazione Catanese intitolasse una strada a suo nome.

Interverranno:
Santo Privitera, Presidente Circolo V. P. Tedeschi
Vera Ambra, Presidente Associazione Akkuaria
Alessandro Russo e Filippo Solarino,
coautori del libro “Tutto il Catania minuto per minuto”

Lo scopo di proporre “Le giornate della memoria” è soprattutto quello di voler far conoscere alle nuove generazioni la storia di Uomini che si sono immolati con lealtà e coraggio per difendere il proprio onore di patriota e i valori principali della vita.

ARTICOLI E RECENSIONI

Akkuaria in Via Della Paglia n 5
 

Se il 24 Maggio 2015 è per l’Italia una data fatidica poiché segna il centenario dell’inizio della grande guerra che la vide protagonista e vincitrice, anche per Akkuaria questa data rappresenta una pietra miliare nel mondo artistico poiché sancisce la vocazione capillare nel mondo letterario siciliano e in particolare catanese. L’Associazione Akkuaria ha sempre mostrato la sua vocazione nazionale, volta a interessi di altri Paesi mondiali sia nel campo letterario che in quello sociale. Tuttavia non ha trascurato l’attenzione verso i problemi regionali siciliani e in particolare di Catania, dove essa ha emesso i suoi primi vagiti.
Né poteva essere diversamente, dal momento che il mondo letterario italiano trae le sue origini dall’antica scuola siciliana di Federico II di Svevia, primo rudimento evolutivo del latino in lingua cosiddetta volgare, dalla quale “il dolce stil novo” attinse a piene mani. Leggi tutto

Conferenza tempiana di Francesco Giordano alla scuola Pizzigoni di Catania

Turpe est in patria vivere et patriam non cognoscere": l’adagio pliniano è stato il motivo dominante della intensa serata all’insegna dell’entusiasmo per la storia catanese e siciliana, sul filone della vita e delle opere di Domenico Tempio, “Poeta nazionale” della Sicilia del Settecento: può così definirsi l’incontro svoltosi il 27 maggio, nel salone del Circolo didattico “G. Pizzigoni” di Catania, organizzato dall’Archeoclub della città etnea diretto con sapiente cura dalla prof.ssa Giusi Liuzzo, che ha avuto per relatore il dott. Francesco Giordano, studioso di storia patria e cultore delle memorie civiche. Leggi tutto

Storie del Santo Maledetto: un nuovo romanzo e un nuovo personaggio letterario di Stefano Duranti PoccettiStorie del Santo Maledetto: un nuovo romanzo e un nuovo personaggio letterario di Stefano Duranti Poccetti

È uscito “Storie del Santo Maledetto”, romanzo breve scritto da Stefano Duranti Poccetti e pubblicato dall’Associazione Akkuaria

È lo stesso Santo Maledetto il protagonista dell’opera, un semidio quasi immortale, figlio del Bene e del Male e nipote di una certa Società Malata. È proprio a causa – grazie – alla sua genealogia che questo personaggio racchiude in sé tutte le caratteristiche del bene e del male, ma non riuscendole a gestire al meglio, proprio perché vittima dell’influsso della terribile zia. È per queste ragioni che egli può comportarsi come un santo o come un maledetto. “Il Santo Maledetto era un furfante, un Poeta, un assassino, il più passionale degli amanti, il più disinibito Don Giovanni, il più grande puttaniere che si ricordi. Nonostante il paradosso di tutto questo, era proprio così: il Santo Maledetto rappresentava l’intera umanità, nel Bene e nel Male, e se un giorno si svegliava compiendo azioni che l’avrebbero portato a diventare Beato, l’altro, invece, si svegliava con l’idea di uccidere quello, sbeffeggiare questo, stuprare la più pura vergine.”, così inizia il romanzo, mettendo in luce le caratteristiche del personaggio. Leggi tutto

La Città Obesogena

 

Su iniziativa del prof. Salvo Scebba, educatore attento e sensibile alle problematiche motorie sia in ambito didattico-educativo che sportivo, moderatore e organizzatore dei corsi di aggiornamento rivolto ai Docenti di Scienze Motorie con al centro problematiche legate alla salute e alla prevenzione.
 
Nell’introduzione all’incontro di venerdi 17 aprile 2015, tenuto presso i locali della Cittadella Universitaria di Catania,  il prof. Scebba ha sottolineato come la Scuola, in Sicilia, individuata dall’Assessorato della Salute partner istituzionale per lo sviluppo della Rete Civica della Salute, deve raccogliere questo pesante testimone e contribuire al tema della Prevenzione investendo, in particolare, gli Insegnanti di Educazione Fisica/Scienze Motorie che, esaltando potenzialità a volte inespresse e poco valorizzate, possono accreditarsi nella qualità di Riferimento Civico della Salute. Leggi tutto

Il mondo del cinema e gli Autori di Akkuaria: conclusa la prima edizione dei Booktrailer d’Autore

 

Domenica 19 Aprile 2015 a Catania, presso la sala dello storico Cine-teatro Odeon, in via Filippo Corridoni, nell’ambito della quarta edizione del Gold Elephant World – International Film & Musical Festival, si è svolta la proiezione delle diciotto opere concorrenti e a seguire la consegna dei premi.
Una magnifica location e soprattutto la visione su uno schermo “gigante” delle opere in concorso ha fatto sì che ogni spettatore si è potuto immergere in quelle che sono stati i momenti salienti di ogni singola emozione. Certamente una visione degna degli enormi sforzi e impegni e che ci hanno portato fin qui. Qualcosa che nessuna parola potrebbe esprimere al meglio le sensazioni provate.

Le opere che sono pervenute al concorso sono state molte ma solo diciotto sono state quelle selezionate e proiettate. Di certo quelle scelte dalla Giuria sono state tutte di ottima qualità e tante di queste sono state realizzate da professionisti affermati e da giovani registi emergenti. Il risultato in ogni caso è stato “straordinario”. Leggi tutto

L’Unione fa la forza

 

Lettera aperta a Cateno Piazza, Andrea Navarria, Emanuele Rauco, Seby Costanzo,  e a tutti coloro che hanno reso viva e  passionale la quarta edizione del Gold Elephant Festival

Carissimi AMICI,
a due giorni dalla conclusione del Festival faccio fatica a rendermi conto che questa rassegna è finita ma che già bisogna ricominciare a pensare alla sua quinta edizione.

Otto lunghi, intensi, pieni, movimentati giorni, trascorsi con voi tutti, hanno rappresentato la degna cornice di un lungo e faticoso viaggio che puntualmente ha condotto alla sua naturale meta. Un viaggio che ha portato a Catania viaggiatori reali e virtuali del mondo più amato: il Cinema. Leggi tutto

Gold Elephant World – IV Edizione – 2015 I° Edizione Booktrailer d’Autore

 

Quattro anni di storia per questo Evento catanese che estende i propri raggi d’azione a tutta Europa. Un lavoro d’equipe basato sul saldo obiettivo di celebrare il Cinema, sia nelle sue forme ufficiali sia nei suoi più minuti percorsi di ricerca.
Vera Ambra, presidente della Associazione Akkuaria di Catania, ha vinto il ‘suo’ Gold Elephant World. L’idea di promuovere pubblicazioni editoriali, penne, autori, pensieri scritti, sogni tracciati su carta e incamerati in un obiettivo, all’interno della grande Kermesse come quella diretta da Cateno Piazza, ha riscosso il più ampio consenso di pubblico... leggi tutto

Conferenza su Domenico Tempio e la Catania settecentesca al Museo Greco di Catania

Si è svolta il 3 marzo, nell’ambito della XV edizione di Viaggio tra le vie dell’Arte, rassegna culturale organizzata dall’associazione Akkuaria e animata da Vera Ambra, nei locali del Museo Emilio Greco, sito nel prestigioso e settecentesco palazzo Gravina Cruyllas principi di Palagonia (ove trovasi anche la casa natale-museo di Vincenzo Bellini), la conferenza “Domenico Tempio e la Catania del secolo dei Lumi“, relatore Francesco Giordano, scrittore e giornalista nonchè autore del volume “Domenico Tempio cantore della Libertà“, edito nel 2011 pei tipi di Akkuaria. Leggi tutto

Vita da esca: una donna all’impossibile ricerca della felicità

Ci sono storie che vorremmo non fossero vere, perché sono così incredibilmente dolorose da lasciare un segno addosso anche a chi si limita a leggerle nelle pagine di un libro, a chi ha avuto una vita abbastanza fortunata da stentare a credere a quello che legge.

Una di queste storie è raccontata in Esca viva. Memorie di una vita incompiuta (Akkuaria, pp. 238, € 15,00) di Vera Ambra, i cui brevi capitoli trascinano il lettore attraverso i passi successivi dell’esistenza di Maria, giovane siciliana che impara a sue spese quanto dura può essere la vita. «Un bel giorno tutto avrà un senso. Quindi, per il momento, non farti deprimere dalla confusione, sorridi attraverso le lacrime e cerca di comprendere che tutto ciò che succede ha una ragione». Leggi tutto

Riflessioni su “Esca viva”
 

Ieri sono improvvisamente ripiombata nell’infanzia, la mia, tranquilla e normale ma mi sono ricordata di un pensiero che avevo dimenticato: a volte da bambina avrei voluto che qualcuno capisse che avevo bisogno di aiuto, ma non ero in grado di chiederlo. Se non chiedi non avrai, come aveva detto Gesù “chiedete e vi sarà dato”. La vera difficoltà della vita quotidiana è proprio chiedere e chiedere aiuto sembra una “impresa” impossibile. Per una donna poi, è davvero inimmaginabile. Ma chiedere aiuto significa esprimere il coraggio di capire i propri limiti. Perché solo col dialogo si entra in contatto con gli altri. Leggi tutto

Con l’inchiostro dei vostri occhi: l’opera prima di Mariano Campo

La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda, e come la si ricorda per raccontarla. All’insegna di questo pensiero di Gabriel Garcia Marquez, venerdì scorso (6 marzo), giorno dell’88esimo compleanno dello scrittore colombiano scomparso lo scorso anno, si è tenuto nelle sale del Museo Emilio Greco di Catania, l’incontro per la presentazione dell’opera prima di Mariano Campo, una raccolta di racconti dal titolo “Con l’inchiostro dei vostri occhi” (Akkuaria Edizioni, marzo 2015). Leggi tutto

Casa Akkuaria

Per l’edizione 2015 di “VIAGGIO TRA LE VIE DELL’ARTE” Akkuaria torna a Catania. Una scelta d’amore di Vera Ambra, fondatrice dell’associazione nonché ideatrice e instancabile organizzatrice di questo e degli altri eventi che negli anni passati ha portato gli “akkuariani” su e giù per lo Stivale.

Quest’anno gli appuntamenti Catanesi del “poliedrico viaggio” saranno numerosissimi. Grazie al Patrocinio del Comune, l’intera manifestazione sarà ospitata all’interno del Museo Emilio Greco e, iniziata il 27 febbraio, potrà protrarsi sino al 14 marzo.  Leggi tutto

Mariano Campo: «Ci vuole coraggio a scrivere di se stessi»
di Giuseppe Lorenti


Esordio letterario per il responsabile dell’Ufficio comunicazione dell’Università di Catania, il quale si affida al fascino della memoria personale per raccontare ai figli vent’anni della sua vita. Nasce così “Con l’inchiostro dei vostri occhi”, il racconto di sé senza la retorica dei social ... Leggi tutto

Una giornata all’insegna della Sicilia

L’incontro comincia con la presentazione del libro “Nelle trincee del mare” di Alfredo Sorbello. Vera Ambra introduce l’autore e l’origine dell’idea del libro. L’autore descrive le tematiche presenti nei sei racconti che compongono il libro nel filo conduttore dei ricordi familiari dai drammi della guerra alla vita contadina negli anni ’30 e ’40, dal disastro di Chernobyl ai rapporti padre/figlio a distanza di decenni.
Il pomeriggio continua in compagnia di Domenico Trischitta, scrittore, giornalista e drammaturgo che riporta la mente degli astanti a una catania anni ’70 dove si muove uno, per i più sconosciuto, Gerry Garozzo che dopo un viaggio a Londra si vuole fare precursore del Glam Rock a Catania, fallendo in questo tentativo. Il libro “Glam city” racconta la storia di questo sogno non realizzato e finito nell’oblio.  Leggi tutto

L’Ispettore Giacomelli a “Viaggio tra le vie dell’Arte

Lo so che sei qui! Chi mi ha fatto la soffiata sa che con me non si scherza. Restio a ritornare in questa terra, vedere il vulcano ricoperto di neve mi ha sollevato, l’inverno è ancora padrone.

All’ombra della proboscide ti ho visto scorrere con il naso all’insù, come un normale turista, le Vie Etnea e Vittorio Emanuele, incantato nell’ammirare i tanti palazzi storici, ma a me non la dai a bere, conosco il tuo vero scopo. Accendo un’altra Camel, e con la cara M9 nella fondina continuo a pedinarti. Potrei bloccarti subito e farti rimpiangere di essere nato, ma preferisco coglierti sul fatto. Leggi tutto

Angelo Massimino,

personaggio indimenticabile per i catanesi

Nella bellissima cornice del museo Emilio Greco, in piazza San Francesco, meglio nota per i catanesi come piazza Dusmet, si è tenuto un incontro culturale organizzato dalla associazione Akkuaria, tappa di un percorso che ha come obiettivo la riscoperta di catanesi illustri di ieri e di oggi e di favorire l’offerta e lo scambio culturale con le realtà che operano nel campo dell’arte e delle tradizioni sociali. Leggi tutto

L’esperienza della pubblicazione del primo libro “Nelle trincee del mare” di Alfredo Sorbello

Da anni non scrivevo più un racconto. È stata una pausa lunga, così lunga da non sembrare possibile un ritorno. In compenso avevo letto molto e più leggevo più pensavo di avere anch’io qualcosa da dire. L’occasione fu lo sgombero della casa dei miei nonni dopo la scomparsa di entrambi. Quelle stanze, una volta piene di felicità, calore, vita, odori di cibo o semplicemente del braciere per riscaldarsi, si erano fatte fredde, anonime come i pacchi ammonticchiati negli angoli e mobili da buttare via.
Era finita un’epoca ma paradossalmente fu questo, insieme al ritrovamento di documenti e foto, a forzarmi di mettere insieme i pezzi di un racconto che mi faceva piacere ascoltare.
Leggende familiari che da bambino mi venivano raccontate come favole e forse confuse con esse nella mia mente. Leggi tutto

Abuso drammatico di pesticidi in Italia e i fondi europei agroambientali

I pesticidi usati in Europa sono circa 300. Nella biosfera vengono immesse circa 4-5 milioni di tonnellate di pesticidi e il giro di affari che li riguarda, ammonta a oltre 15 miliardi di Euro. Soltanto in Italia, ogni anno se ne impiegano 175.000 tonnellate, circa 3 kg a testa, oltre il 30% di tutto il consumo europeo, sotto la spinta sempre più aggressiva di una miriade di venditori di Pesticidi e Consorzi Agrari, senza un’assistenza tecnica indipendente ne una prescrizione (ricetta) da parte di un esperto abilitato, come previsto dalle norme di legge. Tanto che gli Albi professionali degli Agronomi, Periti Agrari e Agrotecnici e Tecnici Laureati hanno attivato (seppur con grave ritardo) un ricorso al TAR del Lazio. leggi tutto

Chiacchierata amichevole con una Vera Ambra
 

Nel corso naturale della vita capita di incontrare molte persone. Addirittura troppe, se si computano anche quelle sbagliate. Decisamente troppe per averne un vivido ricordo o per pretendere di conoscerle tutte e al meglio.

D’altro canto, alcuni incontri restano indimenticabili. Forse perché ti cambiano la vita, forse per una questione di semplice empatia. Ognuno di noi desidererebbe più frequenti scenari del genere, trattandosi di casi rari, quasi unici. Amicizie, amori, legami che nascono quasi per magia e con estrema naturalezza.  Leggi tutto

novità editoriali

Giuliana Barbera Castiglia
Eufrasia
- Romanzo

Siamo nei primi anni del Novecento e Torino è una città splendente; la Belle Époque giunta da Parigi sta illuminando le vie, i palazzi e le donne, che diventano ogni giorno più allegre e vivaci. Almeno quelle della buona società.

Eufrasia non appartiene ad esse; suo padre è un operaio della fornace di mattoni della famiglia Barbera,  e lei vive in un “ciabòt” senza acqua corrente, pigiata con gli altri membri della famiglia in uno spazio ristretto e malsano. Ma il suo carattere risoluto le fa credere che esista qualcosa di più importante del ceto sociale: la sua intelligenza.

Giuliana Barbera Castiglia è nata a Torino nel 1949. Consulente psicopedagogica, presso l’Istituto Salesiano di piazza Rebaudengo a Torino, a ventiquattro anni lascia la professione per seguire il marito, che deve spostarsi di frequente per lavoro. Si stabiliscono in Arabia Saudita, a Jeddah, e poi in Ghana, ad Accra. Vai al sito

Stefano Duranti Poccetti
Storie del Santo Maledetto


Un romanzo agile, conciso, lineare, quasi naif per stile e contenuti. Per protagonista un semidio fin troppo umano. È il Santo Maledetto. Simile ad un Herren nietzschiano, egli vale in valore assoluto e non in riferimento a qualcuno o qualcosa di estrinseco alla propria Natura. Egli non è un personaggio “reattivo”, agisce e pensa in modo diretto, non mediato. Egli è terribile come il Dio biblico e dolce come il Cristo evangelico, è un folle, ma la sua lucidità è affilata come un rasoio, e come un rasoio può carezzare o ferire.

Stefano Duranti Poccetti è nato ad Arezzo il 27 marzo 1987 e risiede a Cortona. Si è laureato all’Università degli Studi di Siena nella laurea magistrale di Discipline Letterarie Artistiche e dello Spettacolo. Giornalista e critico, è direttore responsabile del Corriere dello Spettacolo e collabora alla rivista Sipario di Milano. vai al sito

Valeria Battiato “Fissazione di una sciara muta”

Valeria Battiato

Fissazione di una sciara lavica

Un identico destino lega indissolubilmente un “Santo”, parroco di una cittadina qualsiasi, a un’inerme mosca dall’ala spezzata, metafora di un’umanità allo sbando, così come l’intera città che sta per essere travolta da una tragedia muta e inesorabile: la colata di lava che distruggerà ogni cosa al suo passaggio. È come il tempo la sciara lavica, implacabile e impetuosa, devasta e al momento stesso conserva, immobilizza ed eterna inglobando al suo interno. Vasi al sito

Alfredo Sorbello
Nelle trincee del mare



In famiglia mi raccontavano che durante l’ultima grande guerra il nonno Leonardo si trovasse su una torpediniera che faceva parte di un convoglio di navi. Nel tragitto per mare una per una le navi urtarono delle mine e colarono a picco. Solo una nave tornò in porto, era quella di Leonardo.

Alfredo Sorbello è nato nel 1980 a Catania. È ingegnere informatico e vive e lavora a Giarre. Nel 2014 col racconto Nelle trincee del mare si è classificato al terzo posto nel concorso internazionale di narrativa e poesia intitolato alla memoria del giornalista e scrittore Fortunato Pasqualino. Vai al sito

Sabina Finocchio

Vortice di stelle

Romanzo

Ilary e Giulia non avrebbero mai immaginato che un incontro casuale potesse cambiare le loro sfere emotive. Si crea tra loro due un legame speciale, perfetto, quasi indissolubile fino a quando un bambino, apparso in sogno, riporta in Africa Ilary, dov’era stata con il padre da bambina ma adesso, da laureata in medicina, ritorna per aiutare e curare il prossimo. Questa sua decisione le porta ad allontanarsi. Una separazione drammatica per tutte e due. Non è la lontananza a far sì che un rapporto cambi ma Giulia non ci crede. Ilary con molto dolore decide la sua strada che la porta lì dove i suoi sogni diventano reali. Vai al sito

Mariano Campo

Con l'inchiostro dei vostri occhi (Racconti)

 

È un “diario di bordo” scritto affinché qualcuno continui a ricordare. Racconti brevi, “corti” letterari, che vivono di vita propria ma che hanno la forza di comporre, insieme, un unico affresco corale dove trovano posto i ricordi di amori in bilico, amicizie stabili e affetti granitici. Sappiate che questo sono stato ci si aspetta di leggere in epigrafe ad alcuni racconti.  Vai al sito

Marilisa Yolanda Spironello
Testimonianze e generi del Costume in Sicilia



In Sicilia la filiera tessile fin dall’antichità è stata molto operosa, soprattutto per quel che riguarda la produzione di sete e abiti pregiati, così come attestano, del resto, le fonti iconografiche.
Ma non tutti, però, si potevano permettere un ricco e costoso abbigliamento tranne che – nei fenomeni di metessi ritualistica – in occasione di quelle non poche liturgie religiose e/o sagre folkloristiche, che tuttavia erano tali da cristal-lizzare, in special modo sotto il profilo diacronico, un costume o una “moda” che così acquisivano i crismi della ciclicità e della tradodirezione: e questo in virtù di una consolidata Weltanschauung che di volta in volta si presentava o come ermeneuticamente profana o come socialmente funzionale. Vai al sito

Giusi Lo Russo
Fantasilandia

 

Illustrazioni di Rossella Granata
ISBN 978-88-6328-252-8
 

C’era una volta, ma c’è ancora, un luogo incantato a Sud del Mondo chiamato Fantasilandia.

Era una Terra Magica e Misteriosa, un mondo fantastico che solamente i bambini riuscivano a raggiungere perché possedevano un dono che gli adulti avevano perduto: la Fantasia.
Si partiva a bordo di un trenino magico, ma quale fosse il segreto per raggiungere quel luogo fantastico, nessuno lo seppe mai.
Tutti ci siamo stati, almeno una volta nella vita, ma solo di uno di noi vi racconterà la storia, perché cambiò il destino di Fantasilandia. Vai al sito

Vera Ambra
Esca viva Memorie di una vita incompiuta


pp. 238 - edizione 2014 - € 15,00
ISBN 978-88-6328-249-8


La vita di “Maria” ha avuto inizio negli anni ’60, in Sicilia, una terra di forti contraddizioni e profonde passioni.
A raccontare la sua storia, sciaguratamente autentica, è stata l'abile penna di Vera Ambra.
Per lei non è stata un'impresa facile scavare nell'anima di Maria per far emergere il torbido che ha annerito i suoi anni migliori e non è stato facile neppure per Maria. Molti ricordi hanno incominciano a riaffiorare nel momento in cui, attraverso la delicata sensibilità dell'Autrice, non si è sentita giudicata ma voluta bene, amata, apprezzata.
Loro due, insieme, hanno ripercorso il tragitto di un lungo viaggio a ritroso nel tempo.
Ripercorrere le sue esperienze più dolorose è stato un atto di coraggio per entrambe.
Per Maria non è stato faticoso riaprire le porte di un passato irrimediabilmente presente e neanche per l'Autrice, cui è toccato svolgere il ruolo del medico impietoso che strappa di dosso i lembi di pelle morta dopo un’ustione di terzo grado. vai al sito

LA WEB ARTE DI AKKUARIA

Labirinto opera di Vera Ambra e Vincenzo Rezzuti

 

Il "Labirinto" è la storia di un viaggio attraverso i sogni, narrati con brevi testi e commentati da immagini e versi. Nel "Labirinto" non esiste una sequenza corretta di 'fruizione' dell'opera. Esiste una prima pagina, ma le pagine seguenti vengono scelte dal fruitore, che non è quindi né un lettore, né uno spettatore, ma un 'navigatore'. Vai al sito

Ricordando Louise
Mary Louise Brooks. Nata a Cherryvale, Kansas, 14 Novembre 1906, da Leonard Porter Brooks, avvocato, e Myra Rude. Morta a Rochester, New York, 8 Agosto 1985. Causa della morte: complicazioni dovute a enfisema polmonare. La madre Myra sarà determinante nella formazione del carattere di Louise. Vai al sito

Opera web dedicata a Jean Vigo 

di Vera Ambra e Vincenzo Rezzuti

"Ricordare Jean" è il nostro omaggio a uno dei padri del cinema moderno. Morto a soli 29 anni, Jean Vigo ha ottenuto molti anni dopo la sua morte una di quelle consacrazioni che risulterebbero quasi beffarde, se non fossero dovute. Vai al sito

PER LE TUE RICHIESTE INVIA UNA  E.MAIL

 

Nome Cognome:

E-Mail:

Indirizzo:

Città:

Spazio per richiesta informazioni o richiesta di libri

LE BIBLIOTECHE di AKKUARIA

 

Tra le tante idee e proposte di Akkuaria, la realizzazione di spazi deputati a ospitare i libri degli Autori contemporanei  è stato il progetto che negli ultimi anni ha richiesto un impegno maggiore, soprattutto economico.

Vai al sito

 

 

 

 È vietato l'uso delle immagini e dei testi non autorizzato.
© 2000/2014 Associazione Akkuaria

Associazione Akkuaria Via Dalmazia 6 - 95127 Catania
Registrata Ufficio Atti Civili di Catania il 3 maggio 2001 al n.ro 6010-3 - C.F. 93109960877

Presentazione Akkuaria - Statuto Akkuaria - Scrivi Akkuaria